Posts Tagged ‘telecom’

h1

Rimborsi telecom. Ciak 2!

giugno 21, 2009

Tempo fa scrissi a proposito di un fax che mandai a telecom riguardo ad un rimborso per continui disservizi sulla linea base.

Bene, mi hanno risposto a mezzo lettera che otterrò un rimborso (a mezzo credito in bolletta) di più o meno 50€ (non ricordo bene l’importo).

Tempestate di fax per avere rimborsi. Deve fallire quella società monopolista che offre solo furti e disservizi.

Annunci
h1

Rimborsi telecom?

giugno 1, 2009

Essendo oramai arrivato alla quarta giornata non consecutiva, nell’arco di un mese, in cui la linea del telefono non esiste, chiamo per l’ennesima volta il 187.

Dopo la solita decina di minuti di attesa, riesco a parlare con l’operatore e questa volta ho un tono decisamente alterato.

Così apro l’ennesima chiamata per sistemare la linea e chiedo come fare per avere un rimborso per il disservizio. La risposta è stata di mandare un fax all’ufficio reclami (803 308 187).

Casualmente questa volta mi chiama anche un tecnico che mi racconta qualcosa di condense e cavi ossidati sulla mia linea e che ora dovrebbe essere a posto.

Grazie mille, ma per forza alla quarta chiamata dovete uscire a controllare la linea?

Staremo a vedere se per caso otterrò una qualche forma di rimborso.

h1

Banda larga e vita stretta

maggio 25, 2009

Vivo  uno di quei paesini del nord Italia (Lombardia) dove, grazie al monopolio di telecom, la banda larga non arriva.

Così, sono stato costretto a cercare alternative WDSL al posto della classica ADSL.

I primi che sentii furono quelli di Pavia Network. Arrivarono in pompa magna con volantini nelle cassette degli utenti e tanto di riunione negli spazi della parrocchia con assieme il Sindaco del paese. Noi qui, noi lì, noi sù, noi giù… il segnale non arriva. Il paese è circondato da alberi più alti del ripetitore e delle case (il mio condominio è il più alto del paese, 2 piani) che bloccano il 100% del segnale.

Poi venne il tempo di NGI con il loro servizio eolo. Grande stima per questa azienda che è l’unica in Italia a dare banda minima garantita. Stavo già esultando quando un indagine di sopralluogo ha detto che da tutti e 3 i ripetitori che coprono il paese, il segnale non arriva per via degli alberi.

Infine venne eddi (Eliminating Digital Divide Internationally). Il loro sito è brutto, con elementi di prova visibili al pubblico che denotano una pressapochezza di servizio. Chissenefrega, sono disposto a tutto pur di potermi staccare da Telecom e non pagare più il canone per un disservizio come il loro. Comunque anche loro sono arrivati con volantini nelle cassette delle lettere.

Li contatto e fisso un appuntamento con la commerciale. Questa arriva, molto gentile. Le faccio presente che fino ad ora tutti i tentativi di WDSL sono andati male per via degli alberi, ma lei sostiene che non ci sono problemi, che loro hanno come obiettivo di eliminare il “digital divide”. Effettivamente il ripetitore sembra vedersi dal tetto del condominio.

Così, in data 2 Aprile 2009 firmo il contratto. La signorina molto gentilmente mi dice che verrò contattato da un tecnico entro 30 giorni lavorativi, poiché è questo che prevede il loro contratto. Le faccio presente che il condominio non ha un accesso pubblico dal tetto e che dovendo passare dall’appartamento del vicino, ho bisogno di una settimana di preavviso per organizzare gli appuntamenti di lavoro miei, del vicino e del tecnico.

Prende nota e dice che non ci sono problemi.

Ad oggi, 29 Aprile 2009 non ho ancora ricevuto uno stralcio di telefonata, ed i 30 giorni lavorativi scadono il 18 Maggio.

Ho un presentimento e comincio a pronarmi all’inevitabile…