Posts Tagged ‘prius’

h1

Prius: siamo quota 4

ottobre 11, 2010

A 21 mesi di distanza dall’acquisto è il turno del quarto tagliando ad un totale di 61480km. Il costo è stato di 199€ così dettagliato:

  • Litro 5w30lt: 51.72€
  • Filtro olio: 7.6€
  • Filtro aria: 16.36€
  • Filtro antipolline: 11.63€
  • Guarnizione: 0.91€
  • Additivo AB1: 10.68€
  • Brigel: 2.6€
  • Manodopera: 64.5€

A questo sommiamo anche 530€ di treno gomme: Michelin Energy Saver 195/55 R16.

Tutto questo fa andare i costi (sempre all-inclusive) così ripartiti: 340€/mese, 0.12€/km

Annunci
h1

Prius. Terzo tagliando: 46042 Km

maggio 3, 2010

A 16 mesi dall’acquisto arriva anche il terzo tagliando a quota 46042. Ancora nulla da segnalare. Tutto funziona a dovere. I consumi sono stabili (vedi post precedenti).

Il tagliando è costato 169.42€ così dettagliato:

  • Litro 5W30Lt: 46.67€
  • Filtro olio: 7.08€
  • Guarnizione: 0.88€
  • Manodopera: 36.55€
  • Inversione, bilanciatura e convergenza: 50€

Il che fa portare i costi all-inclusive (non include il costo di acquisto) a 318€/mese e 0.11€/km.

h1

Secondo tagliando: 30746 Km

novembre 24, 2009

A distanza di 10 mesi arriva anche il secondo tagliando della Prius. A quota 30746 Km.

Ancora niente da segnalare. Tutto procede benissimo. L’auto si comporta a dovere e non mi sta dando rogne di sorta. Il secondo tagliando mi è costato 160€.

Tirando un po’ di somme, all-inclusive (benzina, assicurazione e manutenzione) dell’auto si riassume così: 330€/mese e 0.11€/Km.

h1

la montagna ibrida

agosto 3, 2009

Così è arrivato il tempo delle ferie anche per me. Per mancanza di soldi ho sfruttato la casa di famiglia in montagna facendomi 2 settimane di trerekking ed arrampicata. Ho quindi avuto modo di testare la prius su percorsi un po’ anomali: saltite ripide e lunghe, sterrati e così via.

Anticipo subito che i voto complessivo della prius in montagna è decisamente negativo.

Non sto parlando di consumi che si attestano sui 20Km/l (come in città). Infatti se mentre in salita si consuma tra i 5 ed i 12 Km/l, in discesa per le stesse strade (ed in generale), con qualche piccolo accorgimento si viaggia a motore spento sempre.

Quello che mi ha lasciato veramente sconcertato è il cambio automatico. Sono abituato a smazzarmi tutto col cambio manuale e quindi dosare frizione e freno, con quello automatico si può fare molto poco.

Per tutta la salita il motore è sempre a manetta con i giri e tempo di finire la salita (15-30 minuti) si arriva con un odorino di frizione non molto invitante.

Per quanto riguarda invece la discesa, la posizione B (brake), freno motore, di freno ha veramente poco. Praticamente si lavora sempre di freno a piede con la conseguente usura di pastiglie.

Passiamo infine sui dati di ingombro. Di certo l’auto non è piccola con i suoi 4.5mt di lunghezza, tuttavia non bisogna sottovalutare che è larga praticamente come l’auris, percui in fatto di maneggiabilità sono riuscito a fare i numeri più indicibili. Peccato che il muso sia veramente basso e più che spesso su terreni un minimo accidentati si tocca la parte inferiore. Per il momento non si è ancora staccata.

Per chi se lo chiedesse e volesse fare raffronti per stile di guida, la mia auto precedente era una ClioII (modelo ’98) 1.9 rxe dti. Gli ho fatto fare 216000km con la frizione di fabbrica ed il meccanico all’ultimo tagliando mi disse che avrei potuto fare tranquillamente altri 60000-100000km prima di preoccuparmi della frizione. I freni li rifacevo ogni 90000km.

h1

Primo checkpoint

giugno 28, 2009

E così siamo giunti al primo tagliando dell’auto ed al conseguente incotro con il rinomato servizio clienti toyota.

Sono rimasto positivamente colpito dalla preparazione, cordialità e disponibilità del servizio. Per di più l’officina alla quale mi sono rivolto effettua pure, su richiesta, il servizio gomme. Sono quindi riuscito a far fare tagliando ed inversione-bilanciatura gomme. Il costo di questo servizio “aggiuntivo” non è esorbitante: 30€. Come qualsiasi altro gommista della zona.

Inoltre mi hanno fatto anche il 5% di sconto. In sostanza alla fine ho speso 117€. Il primo tagliando (senza sconti) per la prius costa 95€.

Ed ora arrivamo al bello. Tiriamo le somme che tanto mi piacciono. Qualche statistica. Quanto mi costa questa auto all-inclusive.

La formula all-inclusive comprende tutto: benzina, bolli, assicurazioni, tagliandi, manutenzioni varie. Per il momento siamo ad un totale di 1863€ che corrispondono a circa 370€ al mese oppure a circa 0.12€ al chilometro.

h1

il misterioso caso della pronata in vista

maggio 18, 2009

Mandato il fax all’assicurazione, mi dice che effettivamente il modo di procedere con l’ATM è quello che ho fatto.

Si prendono su di un foglietto i dati relativi all’autobus, conducente e tempistiche dell’incidente e si passa via assicurazione. Questa poi si mette in contatto con l’ufficio sinistri della suddetta società.

Ma. C’è ma.

A quanto dice la mia assicurazione, ogni volta che si ha a che fare con l’ATM è meglio chiamare i vigili. Infatti mi ha raccontato di una volta in cui un suo assicurato ha avuto un danno dall’atm, c’era un verbale dei carabinieri che dava torto pieno all’atm eppure quest’ultima ha provato a scaricare completamente le colpe al povero coducente di autovettura.

Poi ditemi che non bisogna odiare una società del genere.

Nel mentre sono andato, come consigliatomi dall’assicurazione, da un carrozziere per farmi fare un preventivo e mi ha detto che sicuramente c’è da cambiare tutto il paraurti ma fino a che non smonta non sa se il danno si limita solo a quello o meno. Insomma devo aspettare che a livello assicurazioni ci sia la certezza di avere ragione piena e poi procedere con la riparazione.

Ho come la sensazione di star per prendere una divin fava tutta su per il deretano.

Dio, perché ce l’hai con me?

h1

Un motivo in più per odiare l’ATM

maggio 11, 2009

E’ venerdì 17 Aprile 2009. Sono le 17.17 e mi accingo ad impegnare la rotonda. Dovevo pur aspettarmelo no?

SBAM!

filippica di saracche a profusione battendo i record di apnea ed inventiva

Un cazzo di autobus della linea 328 dell’Azienda Trasporti di Merda di Milano mi viene nel culo.

Cazzo.
(scusate la scurrilità)

L’ATM non rilascia constatazione amichevole. Così mi non mi rimane altro che affidarmi ad un foglietto compilato dal conducente dove riporto data, ora, luogo, linea, matricola del conducente e targa del veicolo.

Non mi rimane che mandare un fax in assicurazione con la denuncia di sinistro e sperare…

Dio, perché ce l’hai con me?